Avap

VIDEO | Una comunità amichevole per le persone affette da Alzheimer e da altre demenze

Il concetto di “Comunità Amichevole” nasce nel 2007 in seno all’Organizzazione Mondiale della Salute. Il Rifugio Re Carlo Alberto, entrando a far parte dal 2014 della rete EFID (European Foundations Initiatives on Dementia) che comprende 22 progetti e realtà che si occupano di demenza in 11 paesi europei, si è inserito nel contesto europeo, portando avanti diversi progetti volti a creare una Comunità Amica della Demenza. 

In quest’ottica il Rifugio ha lavorato a Luserna San Giovanni e Torre Pellice (e da quest’anno anche a Pinerolo) costruendo un percorso di informazione e formazione rivolto a commercianti, banche, servizi, scuole, chiese enti e associazioni. Molte di queste realtà, dopo gli incontri di informazione e formazione, hanno apportato cambiamenti architettonici, strutturali e nella comunicazione, adattandosi anche in termini di approccio alle necessità delle persone con demenza, che spesso vivono isolate in casa lunghe fasi della malattia, con conseguenze spesso pesanti anche sui nuclei familiari.

Per fare alcuni esempi citiamo una filiale di banca che ha cambiato la disposizione dei propri banchi di accoglienza al pubblico, una farmacia che ha tenuto conto dei suggerimenti avuti nella formazione al momento di una ristrutturazione, bar e ristoranti che hanno sostituito zerbini o tovaglie per facilitare la percezione visiva di chi è in difficoltà a causa della malattia. Punto forte del progetto è il coinvolgimento di persone con demenza che hanno partecipato agli incontri di formazione con l’educatrice del Rifugio. Soprattutto nelle fasi iniziali della patologia sono proprio loro i migliori “ambasciatori” e testimoni delle necessità che li caratterizzano, con l’obiettivo di portare dei cambiamenti, spesso vere e proprie “riforme a costo zero” per chi le attua.

Nel video Marcello Galetti, responsabile del Rifugio Re Carlo Alberto, illustra il progetto e le prossime iniziative.

Per informazioni o donazioni: www.xsone.org

 

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile