CFIQ

Chiale - le offerte

Villar Pellice: troppi migranti, serve un potenziamento della linea dei bus

profughi6/11/2015 – 18:25 – Sei studenti di Villar Pellice questa mattina non hanno potuto prendere il pullman per andare a scuola perché era pieno. Il mezzo era sovraffollato perché viene usato anche da un nutrito gruppo di migranti, ospitati al Crumiere, che ogni giorni prendono il bus per andare a lezione di italiano. E così il Comune di Villar Pellice ha chiesto di potenziare i servizi di trasporto pubblico ed è stata avviata una raccolta di firme, anche in seguito a quanto accaduto ieri, quando due persone hanno litigato animatamente per un posto a sedere e l’autista è stato costretto a chiamare i carabinieri.

Ed in merito a questa vicenda l’assessore regionale all’immigrazione, Monica Cerutti, ha inviato una lettera al sindaco di Villar Pellice, Liliana Garnier.

“Carissima Sindaca,

naturalmente sono molto dispiaciuta per i fatti accaduti in data 5 novembre sull’autobus della Sadem e per il turbamento che questo può eventualmente aver creato tra i ragazzi e le ragazze che si stavano recando a scuola.

Così come non posso che prendere atto che per l’ennesima volta si siano usati volutamente e irresponsabilmente toni allarmistici ed esagerati. Certo non le sfuggirà come le risse tra ragazzi italiani siano un fenomeno non raro, anzi, eppure nessuno si sognerebbe di fare un articolo di giornale oppure scrivere una lettera all’Assessora regionale per raccontare un diverbio tra studenti italiani.

Oggi ho appreso dalle dichiarazioni del capitano Alberto Tulli, comandante della Compagnia Carabinieri di Pinerolo che, quello che sui giornali è stato raccontato come una rissa tra i profughi sul bus con tanto di spintoni e prese al collo, in realtà non è stato altro se non un litigio verbale tra i richiedenti asilo.

Questo da una parte naturalmente mi ha rassicurato ma dall’altra non posso nascondere la mia amarezza nel constatare come per l’ennesima volta un fatto abbastanza normale nella vita quotidiana sia stato ingigantito contribuendo così ad alimentare la paura del diverso e gli altri soliti pregiudizi sui migranti.

Ciò naturalmente non esclude il nostro impegno con l’assessorato ai Trasporti e la Città Metropolitana per valutare nel più breve tempo possibile la possibilità di potenziare l’autolinea tra Bobbio Pellice e Torre Pellice.

Augurandole buon lavoro, colgo l’occasione per porgerle i miei più cordiali saluti

 

L’Assessora Monica Cerutti “

Radar degli eventi

Non ci sono eventi imminenti

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile