WEB TV & Comunicazione

VIDEO | La Staffetta Alpina fa tappa a Pinerolo

Pinerolo, giovedì 9 giugno 2022 – E’ stata presentata sul Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa lo scorso 31 maggio ed è partita il 6 giugno da Ventimiglia la “Staffetta Alpina”, ovvero la corsa non agonistica cui stanno partecipando centinaia di penne nere delle Truppe Alpine dell’Esercito e dell’Associazione Nazionale Alpini. Per celebrare il 150° anniversario della fondazione del Corpo – avvenuta il 15 ottobre del 1872 con il decreto di Re Vittorio Emanuele II che istituì le prime quindici compagnie alpine – i corridori copriranno 1500 km in quattro settimane, con un itinerario di 24 tappe giornaliere che collegherà le Alpi Marittime a quelle Giulie, (con uno “spin-off” sull’Appennino abruzzese), passando per oltre cento località significative della storia del Corpo, con arrivo previsto a Trieste il 2 luglio. Oggi i corridori del 3° e dell’Associazione Nazionale Alpini si ritroveranno al forte di Fenestrelle per l’inizio della tappa numero 4, che si concluderà a Susa dopo aver toccato Pragelato, Sestriere, Bousson, Oulx e Meana di Susa. Fenestrelle, dominata dal maestoso forte dal 1727 – vera muraglia delle Alpi – divenne sede della 5^ Compagnia Alpini il 10 maggio 1873. Pochi anni dopo, nel 1887, con la crescita del Corpo nacque il battaglione “Fenestrelle,” inquadrato nel 3′ reggimento alpini, con il quale partecipò valorosamente a tutte le campagne militari italiane, distinguendosi il 16 giugno del 1915 nella celebre impresa del Montenero, che vide gli Alpini del 3° conquistare una vetta considerata inespugnabile e guadagnarsi il rispetto dei nemici, i quali dicevano “Hut ab vor den Alpini” (giù il cappello davanti agli Alpini), quando si parlava dell’episodio. Tra pochi giorni il fatto d’arme verrà celebrato nella consueta festa del reggimento a Pinerolo, insieme alle Sezioni dell’Associazione Nazionale Alpini, fra cui quella della Valsusa che compie quest’anno cent’anni di storia al servizio della comunità. Da Fenestrelle la corsa attraverserà le montagne olimpiche di Torino 2006, durante le quali gli Alpini furono protagonisti con gli atleti del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur salendo più volte sul podio. Il comprensorio della Via Lattea quest’anno ha ospitato la grande esercitazione internazionale delle Truppe Alpine dell’Esercito chiamata ‘Volpe Bianca’, che ha costituito il tradizionale momento di verifica delle capacità di muovere, vivere e combattere in montagna e in ambiente invernale. A Oulx ci sarà la sosta presso la caserma Assietta, sede attuale della 34^ compagnia del battaglione Susa. Oulx fu sede della 6^ compagnia alpini, presso la ex caserma Picco. La compagnia formata nel 1873 aveva per mandamenti di reclutamento Oulx e Cesana e come zone di studio, allora come oggi, la Valle della Dora Riparia. Susa, oltre a dare il nome all’ attuale battaglione del 3°, fu anch’essa sede di una delle prime quindici compagnie, la 7^, con i suoi alpini reclutati a Susa, Bussoleno e Condove, e zona di operazione individuata nella bassa Valle della Dora Riparia. Presente e passato sempre a braccetto in tutte le tappe, con gli onori ai monumenti ai Caduti presenti in ogni piazza di tutte le località intermedie, resi insieme ai sindaci, all’Associazione Nazionale Alpini, alle scuole, ai cittadini. E’ il senso autentico della Staffetta: una corsa per riscoprire le origini del Corpo e parlare della realtà odierna delle Truppe Alpine e dell’Associazione.

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile