Avap

VIDEO | A Torre Pellice torna a casa l’hockey e il sogno Valpe continua

La gestione del palazzetto

Per due anni il Comune di Torre Pellice gestirà lo stadio del Ghiaccio Cotta Morandini. Lo farà in collaborazione con la cooperativa “Oltre il Ponte” dando così la possibilità sia a tutte le società sportive di avere una struttura funzionante, sia al grande pubblico di tornare a pattinare. Questo grazie anche ad un importante contributo regionale di 265 mila euro e agli accordi sullo sconto dell’energia raggiunto da Acea. Fra pochi mesi inizieranno i lavori di ristrutturazione che, utilizzando il “tesoretto olimpico”, vedranno la realizzazione d’interventi per circa tre milioni d’euro.

Hockey Valpe 

Da 85 anni lo sport nazionale a Torre Pellice è l’hockey.  Ha radici antiche che lo riportano al laghetto del Blancio.  La storia è proseguita prima sui freddi spalti del Filatoio dove un caloroso tifo è stato capace di scaldare gli animi di quel popolo di tifosi che ha seguito l’ascesa della Valpe sino ad arrivare in serie A, e  dopo nello stadio del ghiaccio Cotta Morandini, struttura olimpica che  ha ospitato anche Carolina Kostener. Qui la Valpe ha ancora regalato emozioni ai 2240 tifosi accalcati sulle gradinate, a seguire le sorti della squadra tutte accompagnate dalla potente voce dello speaker Mauro Vignolo pronto ad enfatizzare ogni azione della Valpe e quindi cesellate sulle colonne del giornale da Daniele Arghittu, “the Voice”. Poi il vento è cambiato.  Nuove strategie. Nuove scelte. Sono arrivate le difficoltà economiche che non hanno permesso un futuro alla storica squadra.

Il futuro

Arriviamo a ieri, 20 ottobre 2017, una data spartiacque che segna un passaggio: da un lato la Federazione del Ghiaccio ha escluso dal campionato l’ Hockey Club Val Pellice Bulldogs, per non essersi presenta agli incontri, dall’altro il Comune ha riaperto lo stadio del ghiaccio dando il via ai primi allenamenti delle giovanili di hockey, alle ragazze del pattinaggio artistico e domenica sera nel derby con il Real Torino ci sarà il debutto  torrese per la Valpe Eagle, la squadra che nasce grazie ad un azionariato popolare, che continua a credere che l’hockey avrà un futuro. E lo avrà portando in giro il nome della Valpe da sempre identitario di un territorio che storicamente non si è mai fermato davanti alla difficoltà. Forza Valpe.

A.G.

Nel video le interviste al sindaco Marco Cogno, all’Assessore regionale Giovanni Maria Ferraris e  a Massimo Sainato responsabile comunicazione Hcv Filatoio 2440.

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile