Avap

Chiale - le offerte

Trattoria Valpellice

Preso a Piscina dai carabinieri il rapinatore di Capodanno. I colpi a Scalenghe

07CB0C9B-FEBB-4532-A88E-4C19D844663AIeri sera (domenica) i militari dell’aliquota Radiomobile insieme ai Carabinieri delle Stazioni di Vigone e Villafranca Piemonte hanno fermato perché indiziato di delitto un ragazzo italiano di 23 anni di None (celibe e disoccupato) per aver commesso poco prima una tentata rapina e una rapina nel Comune di Scalenghe.

Nel primo caso ha tentato di impossessarsi dell’incasso presso il Royal caffè della Frazione Viotto di Scalenghe, minacciando la barista con delle forbici da elettricista ma ha deciso di darsi alla fuga quando è arrivato dell’altro personale che lavora nel bar.  Poco dopo  è entrato all’interno dell’edicola di Scalenghe, in via Belmondo, e afferrando alle spalle una cliente di  45 anni che era con la figlia di dieci anni, le ha puntato al collo le forbici e ha minacciato la titolare di consegnargli l’incasso altrimenti avrebbe fatto del male alla donna presa in ostaggio. La titolare ha, dunque, subito consegnato all’uomo la somma di circa 200 euro. Ottenuta la somma, il rapinatore si è dato alla fuga a bordo di una fiat stilo grigia Sw. Poco dopo la macchina è stata individuata dai Carabinieri presso l’area di servizio Sarni della tangenziale Torino-Pinerolo nei pressi dell’uscita Piscina Sud e lì il ragazzo è stato bloccato. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari e il ragazzo è stato condotto presso il carcere Lorusso Cutugno con l’accusa di rapina, tentata rapina e sequestro di persona a scopo di rapina.

Radar degli eventi

Non ci sono eventi imminenti

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile