La Cna punta all’innovazione per le piccole e medie imprese

cna_I“Micro e piccole imprese, competere nell’era dell’innovazione”
è il titolo del convegno organizzato da CNA Torino ed in
particolare dal Digital Innovation HUB di Cna Città
Metropolitana di Torinoi lo scorso 7 settembre, presso il
Circolo Sociale di Pinerolo, nell’ambito della 43esima
Rassegna dell’Artigianato. Dopo il saluto del Sindaco di
Pinerolo, Luca Salvai, ha introdotto i lavori Paolo Alberti,
Segretario della CNA Torino dichiarando: “Pinerolo così come
Ivrea sono escluse al momento dall’area di crisi industriale di
Torino è quindi importante individuare le risorse possibili e il
modo di metterle a frutto. Noi abbiamo suggerito la strada degli
“Hub” pensando ad una partnership con Università e
Politecnico che per tale motivo abbiamo voluto qui oggi: le
imprese hanno bisogno di essere accompagnate a fare ricerca”.
“Gli ostacoli maggiori sono la mentalità avversa al
cambiamento, il si è sempre fatto così dei titolari delle imprese
di solito familiari, e la scarsità di risorse disponibili” – gli fa
eco Donatella Mosso, Fondazione Torino Wireless che ha
presentato i risultati di uno studio sul fabbisogno di
innovazione delle mpi condotto in collaborazione con CNA dal
quale è emerso che le imprese che hanno utilizzato i voucher
digitali hanno riscontrato performance migliori rispetto a quelle
che non l’hanno fatto. Incoraggiante l’intervento di Dimitri De
Vita, Consigliere delegato alle Attività e sviluppo economico
della Città metropolitana di Torino che ha annunciato entro la
fine dell’anno il lancio del progetto “Innometro per il
finanziamento delle micro e piccole imprese: “Il finanziamento
minimo possibile sarà di 3 o 5 mila euro e l’unico vincolo sarà
che la consulenza o il prodotto dovrà essere fornito da
incubatori o imprese con sede legale nella Città metropolitana
di Torino”. Il Vice Rettore dell’Università degli studi di Torino
e il Referente per i rapporti con le piccole e medie imprese del
Politecnico di Torino, i professori Silvio Aime e Pierluigi Claps
hanno poi relazionato sui servizi offerti alle imprese dai
rispettivi atenei. Lo stesso ha fatto la Presidente del Gal
Escartons e Valli Valdesi, Patrizia Giachero sottolineando che il
focus del Piano di sviluppo locale 2014-2020 è proprio il
turismo sostenibile e innovativo. Il Presidente della CNA
Torino, Nicola Scarlatelli, ha chiuso i lavori ribadendo
l’importanza di fare cultura dell’innovazione: “Il vero costo per
le Pmi e la crescita e la formazione del personale, ma questa è
l’unica strada possibile per attuare una vera e propria
rivoluzione culturale”. Il seminario è stato moderato dalla
direttrice de L’eco del Chisone Paola Molino e animato dal
robot Pepper, gentilmente concesso dal Gruppo IntesaSanpaolo,
e si è concluso con la visita a Palazzo Vittone e l’inaugurazione
del Museo Etnografico curato da Ezio Giaj.

 

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile