Web Tv & Comunicazione

Vetrine del Pinerolese

Jazz Vision al Castello di Cacherano ad Osasco

jazzvisions_logo-2019Sabato 8 giugno alle 21,15 presso il Parco del Castello dei Conti di Cacherano ad Osasco ci sarà la rassegna “Jazz Visions”, organizzata dal Cenacolo Studi “Michele Ginotta” sotto la direzione artistica del pianista Luigi Martinale.

Negli ultimi dieci anni, Jazz Visions ha presentato artisti, di notevole calibro ed impatto, della scena nazionale e internazionale, offrendo al pubblico proposte sempre diversificate e di grande rilievo nonché molte produzioni originali studiate e realizzate appositamente per la rassegna. Ha inoltre collaborato con fotografi, pittori, scultori, scenografi, drammaturghi e attori, in una sinergia artistica tesa a rendere ogni evento unico.

Con la collaborazione del Comune di Osasco, che predispone un’ampia tenso-struttura nel parco, suggestivo, del castello dei Cacherano d’Osasco, Jazz Visions porta sul palcoscenico, per quest’occasione, il suono espressivo e coinvolgente della tromba di Giovanni Amato, fuoriclasse salernitano, da anni punta di diamante del jazz made in Italy, che unisce, nel proprio peculiare linguaggio musicale, intimismo e virtuosismo, un mix che emoziona e stupisce per eleganza e maturità espressiva. Con Giovanni Amato saliranno sul palco alcuni tra i migliori jazzisti italiani, in perfetto accordo con il suo mondo musicale.

Dal 1990, Giovanni Amato partecipa, con diverse band orchestrali, alle trasmissioni televisive di alcune reti nazionali, oltre che alla realizzazione di alcune colonne sonore tra cui, nel 1997, quella del film A spasso nel tempo: l’avventura continua, diretto da Carlo Vanzina. Ha collaborato con diversi jazzisti di fama internazionale tra cui, rammentandone alcuni che hanno calcato le scene di Jazz Visions, Roberto Gatto, Dado Moroni, Gegè Telesforo. Ha inoltre suonato, ed inciso dischi, tra gli altri, con Gino PaoliGianni MorandiLaura PausiniTeresa De Sio,  Alex Baroni. Ha fatto parte della band che ha accompagnato Mario Biondi nel suo tour I love you more. Nel 2008 viene invitato ad esibirsi, e a presentare il proprio album Organic, all’Italian Jazz Festival presso il prestigioso Ronnie Scott’s Jazz Club di Londra. Nel 2009 ha vinto l’Italian Jazz Awards come “Best Jazz Act”. Ha partecipato a otto edizioni dell’Umbria Jazz Festival ed attualmente è impegnato con l’orchestra che accompagna Mario Biondi, per il suo Spazio Tempo tour.

Nel corso del concerto, inoltre, l’artista Mario Antonetti, in una performance live painting, realizzerà un lavoro pittorico ispirato dal quartetto in azione sul palco, in una sintesi sinergica che evidenzierà l’aspetto “visions” di questa rassegna “jazz”.

Ingresso 10 euro, ridotti 7 euro (fino ai 18 anni e oltre i 65). Per info e prenotazioni info@jazzvisions.it

 

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile