Avap

Linea G

Trattoria Valpellice

FOTO | Spari ed esplosioni per liberare Baudenasca, nell’esercitazione degli alpini

2018-09-28 Esercitazione Roman Star (2)In tanti si saranno chiesti l’origine delle esplosioni che si sono sentite alla sera a Pinerolo e nei paesi vicini. Si trattava di un’ esercitazione che gli Alpini del 3° Reggimento del Susa hanno portato a termine con un reggimento inglese nel poligono di Baudenasca.

Si è conclusa  l’esercitazione Roman Star che ha visto il Royal Anglian Regiment britannico e il 3° Reggimento Alpini di stanza a Pinerolo impegnati per due settimane intense di training congiunto sulle Alpi piemontesi.

La “Roman Star”, elaborata in lingua inglese dal 3° Alpini secondo lo scenario “Skolkan” adottato dalla NATO, si è focalizzata su tre ambiti: mountain, woodland e urban. Il programma ha compreso arrampicata, tecniche di movimento in montagna, imboscate e contro-imboscate di giorno e di notte nei boschi del pinerolese, combattimento nei centri abitati, tiri in poligono e un test finale per due compagnie miste italo-britanniche, che per due giorni di fila hanno contrastato un’infiltrazione nemica, attaccando i checkpoint avversari e liberando la zona catturata dalle forze contrapposte regolari e irregolari, queste ultime impersonate da una schiera di uomini del battaglione Susa del 3°.

Nella fase conclusiva della Roman Star si è svolta una manovra complessa presso l’area addestrativa del 3° Alpini, che ha visto l’impiego di elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito per trasportare i fanti del Royal Anglian e del Susa, degli specialisti del 32° Reggimento Genio Guastatori  per effettuare irruzioni negli edifici presidiati dalle forze nemiche, e del supporto (in modalità simulata) dei mortai e dell’artiglieria da montagna, fornito dal 1° Reggimento Artiglieria Terrestre di Fossano. L’esercitazione bilaterale ha permesso ai 140 militari britannici (tra i quali un gruppo di studenti di Cambridge, aspiranti ufficiali) – provenienti dalle pianure di Bury St. Edmonds, a nord di Londra – di testare uno scenario war su un terreno nuovo e impegnativo, amalgamandosi con gli Alpini della Brigata Alpina Taurinense, chiamati ad esercitarsi nel loro ambiente con un partner di alta professionalità. La “Roman Star” si iscrive nella dimensione internazionale delle Forze Armate italiane, abituate da decenni a operare in contesti NATO con Unità Alleate.

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile