WEB TV & Comunicazione

Web Tv & Comunicazione

Buona domenica a chi lavora nel pronto soccorso: dove si spengono le sirene e si accendono le speranze.

ospedale agnelli prontoCi sono luoghi dove oltrepassata la porta la tua vita è a un bivio. Il pronto soccorso è uno di questi: qui si spengono le sirene delle ambulanze e si accendono le speranze. Qui ci si confronta con i problemi che toccano in prima persona. Qui non c’è spazio per le parole inutili, le polemiche. Qui le parole cedono il passo ad codice del triage.

La buona domenica pasquale è quindi rivolta a chi lavora nel pronto soccorso dell’ospedale Agnelli di Pinerolo, il punto dove si approda quando il fisico si piega. Ed in tempi di coronavirus le corrette metodiche nell’affrontare questa subdola malattia fanno la differenza, evitano contagi fra il personale e gli altri pazienti. A Pinerolo il pronto soccorso regge bene all’assedio del Covid-19, dietro agli spalti non ci sono soldati armati pronti a respingere una malattia che invade i polmoni, ci sono medici che, sorretti da anni di esperienza, a loro volta indirizzano i giovani colleghi. Ci sono i professionisti, infermieri ed infermiere, che sanno anche con uno sguardo che va oltre la mascherina trasmettere quel messaggio di rassicurazione indirizzato a chi dopo aver oltrepassato la porta di un pronto soccorso cerca negli occhi di chi lo guarda mentre è steso su una barella.

Il pronto soccorso è quella cerniera fra il mondo che c’è fuori e tutti gli altri piani di un ospedale che è stato difeso da un esercito di pinerolesi, di sindaci con la fascia tricolore, scesi in campo quando i tagli delle sanità avevano messo in rischio questo presidio sanitario. Quando si poteva camminare in corteo gomito a gomito, quando all’unisono dai campanili si diffondeva il suono della campane che volevano ricordare l’importanza dell’ospedale Agnelli di Pinerolo.

Ma ora la memoria del passato deve cedere il passo ad un monito, quello che impone di ricordare anche fra anni che il pronto soccorso ha fatto sino in fondo il suo dovere.

Buona domenica a chi lavora nell’ospedale.

A.GI.

Radar degli eventi

Non ci sono eventi imminenti

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile