Avap

Linea G

Reita

Buona domenica a Pinerolo dove la solidarietà si misura in litri e tonnellate

concerto-birra-311-06-2017- 08:00 – Con una pagina dedicata solidarietà dei pinerolesi siamo al 27°appuntamento con la  rubrica che, prendendo le distanze dai ritmi frenetici che il web impone, va alla ricerca di notizie, per approfondirle o riflettere su quanto è accaduto. E visto che è una giornata di festa, cercheremo di dare solo belle notizie o almeno di vedere il bicchiere mezzo pieno, raccontandone quindi l’aspetto migliore: buona lettura

A Pinerolo la generosità si pesa in tonnellate. La solidarietà invece in litri di birra. E se le regole dell’ aritmetica ci ricordano che litri e chili non si possono sommare proviamo a far ricorso alle regole del cuore quelle che ti fanno agire di pancia ed ecco che salta fuori una formula che ben dimostra il teorema di “Pinerolo solidale”.

Quindi sebbene a livello aritmetico si arriva ad una soluzione davanti ad un quesito semplice: “C’erano 140 dipendenti alla Pmt poi ne sono stati assunti 86. Quanti rimangono senza posto?”. Ancora una volta si deve fare ricorso alle regole del cuore e della mente per andare oltre al risultato e così se da un lato questa settimana il sindaco ha incontrato una delegazione dei dipendenti che hanno perso il posto nel tentativo di esplorare delle strade che possano portare ad una ricollocazione, dall’altra anche una festa di piazza dove si innalzano bicchieri di birra, ovviamente di plastica, può essere un’occasione per dimostrare la propria solidarietà. E così ieri sera tutti hanno fatto la loro parte, i gruppi musicali e vale la pena di ricordali: Yambala Y A37, Surfoniani, Piccolo circo Barnum, Mechinato, Don Caetano, Edna e Garage 36, hanno suonato dal vivo gratuitamente per un giusta causa e L’Oragiusta ha offerto al Comune 150 litri di birra, ogni bicchiere è stato venduto a 4 euro. La somma raccolta andrà divisa fra chi ha perso il posto e il progetto di solidarietà del Comune “Accendi una luce per chi non può”. Insomma una bella serata nata in collaborazione con il gruppo “Giovani per il territorio”.

E poi ci sono le tre tonnellate di frutta e verdura che sono state donate dai pinerolesi a quelle famiglie che hanno bisogno d’aiuto. I conti li hanno fatti l’altro giorno al Cfiq, e sono certamente incoraggianti: da marzo ad oggi, sotto al gazebo allestito nei giorni di mercato, i pinerolesi hanno deposto una sporta per la spesa per chi sta attraversando un periodo buio. I numeri indicano che sono 400 le famiglie in difficoltà, 120 sono i pinerolesi che hanno aderito al progetto, che continuerà, e 200 i chili di frutta e verdura donati anche dai venditori del mercato. Tonnellate e litri per aiutare senza avere la pretesa di trovare la soluzione.

Buona domenica

Antonio Giaimo

Per segnalare una notizia alla rubrica Buona domenica scrivi a: redazione@comeedove.it

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile