Avap

Chiale - le offerte

Trattoria Valpellice

Bricherasio, dopo il nubifragio al lavoro Protezione civile e draghe per ripulire le strade

Mezzi all'opera a Bricherasio in strada del Gatto

Mezzi all’opera a Bricherasio in strada del Gatto

ferrovia

 

 

 

 

 

 

 

Nel Pinerolese la situazione più critica per il maltempo è nella bassa Val Pellice: Bricherasio e Garzigliana dove per l’esondazione del torrente Chiamogna è stata chiusa la strada provinciale che collega i due comuni. A Bricherasio il canale Pelliciotto è uscito dagli argini allagando la strada e riversando rami e fango sul sedime della vecchia ferrovia Pinerolo-Torre Pellice.

Chiuse strada Rivà, strada del Gatto, via Braide. Il sindaco di Bricherasio Ilario Merlo spiega: “ Tutto il nostro territorio è monitorato dai volontari e dalla Protezione Civile. Decideremo in serata se aprire per la notte Coc, il Centro operativo comunale, da dove potranno essere coordinati tutti gli interventi”. Alcuni smottamenti si sono verificati anche ad Angrogna, mentre al momento non si segnalano problemi a Torre Pellice e Luserna.

Ad Osasco chiusa in mattinata strada Alberetti

 

Aggiornento delle 18,15

A Bricherasio la situazione sta rientrando, tutte le strade sono state riaperte ad eccezione di strada Rivà che verrà riaperta domani mattina. Non verrà aperto il Coc.

 

Questo è il comunicato dell’Arpa di oggi 13 maggio

Persistono condizioni di tempo instabile e perturbato, con rovesci e temporali anche di forte intensità diffusi sulla fascia pedemontana alpina e sulle pianure settentrionali, in particolare nel corso della serata  e della nottata odierna; altrove i fenomeni saranno più irregolari. L’aria fredda associata al minimo causa un marcato calo della quota neve che, in serata, si porta fin sui 1600-1700 m sulla Alpi occidentali.

Domani i fenomeni saranno meno intensi ma abbastanza frequenti con un nuovo sensibile calo delle temperature sia massime che minime. Attenuazione generale delle precipitazioni dalla serata di domani.

piene13052018Le precipitazioni previste determineranno un incremento dei livelli idrometrici dei fiumi Maira, Pellice e Dora Riparia con valori al di sotto delle soglie di guardia a partire dal pomeriggio odierno. Il livello del Po comincerà a crescere in serata nel tratto torinese con valori al di sotto delle soglie di guardia. Per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare il “Bollettino delle Piene”.

Nelle ultime 24 ore, si sono verificate precipitazioni a carattere di rovescio anche localmente forti di cui i valori più significativi, alle 13:00, sono stati osservati a: San Martino Chisone (TO) con 75 mm, Prarotto (TO) 45 mm, Alpe Veglia (VB) 20 mm.
La stazione di Luserna S.Giovanni (TO) ha registrato 78 mm con un massimo di 23 mm in un’ora.

Allerta gialla

allerta13052018

 

Radar degli eventi

Non ci sono eventi imminenti

Chiudi
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better

Versione mobile